TIROCINI

Il tirocinio è uno degli strumenti che la Regione Emilia-Romagna promuove per supportare l’inserimento lavorativo delle persone, in particolare dei giovani, e per sostenere le loro scelte professionali.

Non si tratta di un rapporto di lavoro ma di una modalità formativa che fa acquisire nuove competenze attraverso la conoscenza diretta del mondo del lavoro.

 

Ad oggi sono state disciplinate le seguenti tipologie di tirocinio extracurriculare, aventi differenti destinatari caratteristiche e durata:

  1. A) tirocinio formativo e di orientamento, dedicato a chi ha conseguito un titolo studio da non più di 12 mesi;
  2. B) tirocinio di inserimento/reinserimento al lavoro, rivolto a inoccupati, disoccupati, persone in mobilità;
  3. C) tirocinio per persone con disabilità e in condizione di svantaggio;
  4. D) tirocinio finalizzato all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone e alla riabilitazione.

 

I tirocini devono essere regolati da un’apposita convenzione, stipulata tra il soggetto che ospiterà il tirocinante (un datore di lavoro pubblico o privato) e un soggetto garante della regolarità e della qualità del percorso. Poiché il tirocinio è prima di tutto un’esperienza formativa, ciascun percorso si deve basare su un progetto formativo individuale che ne stabilisca gli obiettivi di apprendimento, correlati al Sistema regionale delle Qualifiche.

Al termine di un percorso di tirocinio, per verificare che gli obiettivi siano stati effettivamente conseguiti, le conoscenze e le capacità acquisite dal tirocinante devono essere documentate e valutate mediante il servizio di formalizzazione e certificazione delle competenze. Se la certificazione ha esito positivo, viene rilasciato al tirocinante un attestato regionale, la “Scheda Capacità e Conoscenze”.

 

Per tutte le tipologie di tirocinio – anche per quelli realizzati nell’ambito dell’iniziativa “Garanzia Giovani” – En.A.I.P. Parma è in grado di offrire i seguenti servizi:

  • individuazione di soggetti ospitanti, a beneficio di potenziali tirocinanti;
  • supporto al tirocinante ed all’organizzazione ospitante nell’implementazione delle procedure;
  • tutoraggio esperto, a sostegno dei processi di apprendimento;
  • valutazione delle competenze, ai fini del rilascio dell’attestazione prevista.